Chi Siamo


Abbiamo fondato la nostra associazione nel 2005 con l'intento di fare una promozione seria ed attenta anche alle normative vigenti in campo sportivo del gioco del pallone col bracciale, che ha tradizioni consolidate a Mondolfo(PU) da secoli. Il nostro impegno in stretta collaborazione con l'Amministrazione Comunale e' rivolto principalmente a ricreare quel clima di favore nei confronti del nostro sport che si era affievolito negli ultimi anni e a ridare nuova linfa al settore agonistico con l'insegnamento della pratica sportiva ai ragazzi delle scuole elementari e medie del capoluogo. Abbiamo fattivamente contibuito anche all'istituzione, sotto l'egida della FIPAP (Federazione Italiana Pallapugno) del primo Campionato Italiano del gioco del pallone col bracciale under 11 e under 12 nel 2006, sicuri che senza il settore giovanile non ci potra' essere futuro. Ci proponiamo anche di fare promozione in tutte quelle localita' che hanno ancora uno sferisterio agibile, e che spesso e' inutilizzato perche' il gioco stesso in quei luoghi e' caduto nell'oblio. Se pensate che la vostra citta' abbia un piazzale con un muro d'appoggio (sferisterio), che possa ospitare una nostra esibizione, non esitate a contattarci, i nostri giocatori non aspettano altro...... .

Purtroppo una serie di eventi inattesi ha causato l'interruzione dell'attivita' sportiva a Mondolfo. Lo storico sferisterio A. Agostinelli, fucina di campioni da secoli, e' diventato off-limits per il bracciale, o meglio gli "AMICI DEL PALLONE COL BRACCIALE" non possono piu' fare attivita' sportiva in quel luogo, essendo ormai tale pratica subordinata alle esigenze ed agli umori di alcuni "compaesani" poco propensi verso questo nobile sport che ha dato lustro a Mondolfo, tanto che negli anni '60 era considerata la "Capitale del pallone col bracciale". Lo sferisterio e' diventato ormai solo un melanconico parcheggio senza memoria alcuna di cio' che rappresenta, se si eccettua la presenza delle 4 lapidi a testimoniare un passato glorioso ormai lontano. Non ci saranno piu', se non in casi eccezionali, i giocatori in tenuta bianca, gli esaltanti scambi di gioco, le parabole perfette dei palloni che solcano il cielo, i commenti degli spettatori, le grida gioiose dei bambini che imparano la difficile arte di impugnare il bracciale, desiderosi di emulare almeno in parte le gesta dei grandi d'un tempo. Il rombo dei motori delle auto in transito ormai ha sostituito il classico grido del cacciarolo, quasi un canto per noi cultori del nobile gioco, "ALLEGRI, INCOMINCIA IL GIOCO!"